h1

Sbadiglio contagioso dai 4 anni in su

11 ottobre 2010

Uno studio di ricercatori dell’Università del Connecticut pubblicato sulla rivista Child Development dimostra che lo sbadiglio non è contagioso fino all’età di 4 anni, cosa che dimostra che nei bambini la capacità di empatizzare con il prossimo, di capire gli altri e mettersi nei loro panni, si sviluppa sempre di più con l’età. Secondo la ricerca, inoltre, lo sbadiglio non è contagioso o lo è meno del normale per i bambini autistici anche superati i 4 anni di età, ulteriore evidenza del fatto che nell’autismo c’è un problema di empatia, una difficoltà nel riconoscersi e immedesimarsi negli altri. Gli esperti hanno studiato il fenomeno per vedere a che età emerge, monitorando un campione di 120 bimbi sani da 1 a 6 anni e poi un altro gruppo di bambini autistici dai 6 ai 15 anni. È emerso che i bimbi sani iniziano a farsi contagiare dallo sbadiglio altrui dai 4 anni in su, mentre questo non avviene per i piccoli che soffrono di autismo; per questi ultimi, più grave è la forma di autismo, meno contagioso è lo sbadiglio. «Dato che lo sbadiglio contagioso può essere segno di empatia», concludono i ricercatori, «questo studio suggerisce che l’empatia, e la capacità di imitare gli altri che è alla base di essa, si sviluppa lentamente dopo i primi anni di vita e che ai bambini autistici mancano quei sottili stimoli che ci legano emotivamente agli altri».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...