h1

Bullismo: aumentano i casi tra le bambine e si abbassa l’età: individuati episodi anche nelle scuole materne

9 gennaio 2011

Ogni giorno, nel 49,9% delle classi italiane si compiono atti di bullismo. Un fenomeno che non è più solo tipico degli adolescenti maschi: un bullo su sei è femmina e si registrano episodi anche nella scuola materna. A descrivere il fenomeno è Luca Bernardo, presidente della Commissione disagio adolescenziale del Miur, al 66° convegno della Società italiana di pediatria, svoltosi a Roma. «Il bullismo inizia generalmente dagli 8 anni – spiega – perché è quello il momento in cui inizia a strutturarsi il concetto di classe, e quindi anche quello del suo leader. In Italia e all’estero stiamo raccogliendo episodi del genere anche nelle scuole materne, dove bimbi di 4 anni vengono aggrediti da gruppi di tre, cinque coetanei. Si inizia con le vessazioni verbali e a volte si finisce con le aggressioni fisiche. A scatenare i bulli nell’infanzia è generalmente la diversità, razziale o della disabilità. Nelle scuole medie e al liceo si aggiunge anche l’omofobia». Altro fenomeno in crescita è quello del bullismo femminile: «La bulla femmina – continua Bernardo – è quasi sempre intelligente e brillante, si circonda di altre ragazzine brillanti e intelligenti e crea una cintura di insicurezza attorno alla vittima con chiacchiere e calunnie su mail, sms, social network». Per arginare e combattere il bullismo si deve agire soprattutto sul fronte della prevenzione, conclude Bernardo, «con un’alleanza forte tra scuola, famiglia e istituzioni, e dall’altro creando dei centri di riferimento per il recupero di questi ragazzi. Il bullo che non viene fermato e seguito spesso entra nei circuiti della criminalità o pratica mobbing sul posto di lavoro, mentre le vittime diventano adulti con disturbi del comportamento e dell’alimentazione, fino ad arrivare a tentare il suicidio».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...