h1

Dai tacchi alle pantofole

7 marzo 2011

Due si incontrano, si piacciono e subito Cupido corre a scoccare la sua bella freccia  colpendo i due malcapitati. Ecco che inizia l’amore romantico. Si tratta di una specie di giro di giostra: come sulle montagne russe si gusta il momento delle meraviglie e subito dopo si cade bruscamente. Il matrimonio, invece, è l’esatto contrario: la sua base è la familiarità e l’abitudine. Insomma: si passa dai tacchi alti alle pantofole. A questo punto, quando si ritiene che il partner valga la pena, la domanda da fare è: “questo dispensatore di beatitudini ha la stoffa della pantofola?”, ma badate bene che per fare un paio di pantofole ne servono due. Come si riconosce la pantofola della propria vita? Bè, regole non ce ne sono, niente consigli e nessun vademecum. L’unica cosa da fare è rimanere a guardare, dare ascolto all’istinto e ai buoni amici. Quello che, però, si può dire è che, apparentemente, più si resta sposati minori sono le possibilità di divorziare, una sorta di “ormai siamo in ballo, balliamo”. Ma sarebbe anche come dire: “se la nave affonda iscriviamoci ad una gara di ballo sul ponte principale”una bizzarra logica.

Annunci

One comment

  1. Thanks to my father who shared with me concerning this weblog, this webpage is truly awesome.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...