h1

Amore e cattive abitudini

14 marzo 2011

Lui e lei si sono incontrati, innamorati e si sono “avvicinati”. Incontri ravvicinati con i capelli nel lavandino e calzini sporchi ovunque. E’ tutta una questione di aspettative: questa è l’essenza del vivere insieme. Quello che si può fare è collocare nella giusta prospettiva le brutture che si possono sopportare.

Si può iniziare con il riconoscere tre categorie di cattive abitudini: quelle di natura involontaria, quelle riferite a normali funzioni corporali e quelle connesse a praticità domestiche.

Per quelle involontarie c’è poco da fare, se non stilarne un elenco:  digrignare i denti, togliersi il cerume dalle orecchie, mangiarsi le unghie,  tirare su con il naso, schioccare le nocche delle mani, fischiettare…attraverso i denti…qualcosa di banale…tipo”via col vento”, ecc.

Se il vostro partner ha una di queste” strane” abitudini, avete tutta la nostra comprensione, rassegnatevi! Ma la domanda è: e voi che abitudini avete?

Molto più interessante è l’ostentazione delle funzione corporee:  area piuttosto monopolizzata dagli uomini che hanno un atteggiamento molto diretto con il  proprio corpo e le sue funzioni.  Non che le donne siano da meno! L’unica differenza  è che le donne fanno queste cose privatamente, mentre gli uomini preferiscono il palcoscenico di un “teatro”

… Le funzioni corporee? Dita nel naso, rapporto dettagliato sullo stile di defecazione e suo prodotto, aerofagia, meteorismo…

A proposito di quest’ultimo, durante una seduta psicoterapeutica lui probabilmente direbbe, giustificandosi,  che stava difendendo il suo territorio sessuale, che stava “scoraggiando”qualsiasi dannato intruso dal saltare tra le lenzuola e rovinare il lavoro a maglia della compagna. Quest’ultima direbbe solo che lui è stato un maleducato.

Per concludere parliamo delle cattive abitudini di carattere domestico: ritirare i piatti mentre le persone stanno ancora mangiando, lavare in acqua bollente il maglione di lana, lasciare abbassato/alzato l’asse del water, usare il piatto da portata del servizio buono per mescolare la colla della carta da parati…

A meno che entrambi i partner non siano accomodanti al massimo, bisogna scendere un po’ a compromessi e chiudere talvolta un occhio.

Per fortuna nella relazione c’è anche altro….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...