Archive for the ‘Gravidanza:pensiamoci’ Category

h1

Mamma: quando?

11 febbraio 2011

A che età è giusto iniziare a fare la mamma?  la crisi economica, il precariato, l’innalzamento del livello di istruzione e l’evoluzione dei rapporti familiari, hanno fatto in modo che l’orologio biologico si dovesse adeguare ai cambiamenti socio-economico-culturali. Le famiglie, infatti, si formano sempre più tardi e l’età delle neo-mamme si innalza.

Secondo un articolo della rivista The American Naturalist, nelle prossime generazioni non sarà più un grosso problema posticipare la data della procreazione oltre i 40 anni. Sembra infatti che la selezione naturale si adatterà ai cambiamenti sociali, favorendo le donne geneticamente predisposte ad avere figli più tardi.

Lo studio ha analizzato i registri matrimoniali confrontando quelli del diciottesimo e del diciannovesimo secolo. In passato era tipico sposarsi giovani e avere figli in età precoce. Le donne spesso rimanevano vedove già dopo i 35 anni, non potendo così avere altri figli perchè difficilmente si risposavano. Di conseguenza, l’evoluzione favoriva le donne in grado di avere figli in età precoce, penalizzando quelle che nel Dna portavano scritte gravidanze tardive.

Con l’avanzare dell’età del matrimonio e della generazione dei figli, la selezione naturale favorirà le donne che hanno la capacità genetica di procreare oltre i 40 anni, diffondendo i loro geni. Nel corso delle generazioni, questo aumenterà il numero delle donne in grado di essere mamme oltre i 40.

Niente paura dunque, se non avete ancora figli: potere del meccanismo di adattamento “quasi” perfetto dell’evoluzione.

Annunci
h1

Depressione in gravidanza

7 febbraio 2011

La gravidanza  è spesso presentata come uno dei momenti più felici della vita di una donna, ma per molte, invece, rappresenta un momento di confusione, paura, tristezza, stress, e persino depressione. E’ noto che le donne hanno una probabilità due volte maggiore di soffrire di depressione, rispetto agli uomini e questa sensibilità non muta certo durante la gravidanza.

Read the rest of this entry ?

h1

Quando il parto fa paura

11 ottobre 2010

Alzi la mano chi, pensando al momento del parto, non viene attraversato da un brivido tutt’altro che piacevole. Ogni nascita è un momento a sè stante, che evoca timori, ansie ed angosce legate alla salute e a quella del bambino. Questo disagio si chiama tocofobia.
Read the rest of this entry ?

h1

Papà è incinto:La sindrome della Couvade

11 ottobre 2010

Mentre è la donna che porta il pancione ed è facilmente individualizzabile come la portatrice del “dolce fardello”, l‘uomo vive l’esperienza della nascita di un figlio solo dal punto di vista mentale e spesso non gli è facile esprimere i vissuti emotivi caratteristici di questa fase della vita. Read the rest of this entry ?

h1

L’emotività in gravidanza

11 ottobre 2010

La gravidanza  è uno dei momenti maggiormente delicati nella vita di una donna, sia per i cambiamenti della vita sociale ed affettiva, ma anche per le variazioni che si percepiscono nella propria immagine corporea e personale. Read the rest of this entry ?

h1

Quattro bimbi su dieci in Italia nascono con il cesareo

4 ottobre 2010

ROMA –  Il numero di tagli cesarei in Italia è salito nel 2009 rispetto agli anni precedenti, sia pur di pochi punti: siamo a quota 38,43% dei parti complessivi (erano il 38,32% nel 2008), un dato che conferma l’Italia al primo posto in Europa. È l’aggiornamento appena elaborato da Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali. L’aumento è avvenuto quasi ovunque, anche nelle Regioni che si mantengono al di sotto della media nazionale come la Sardegna, che dal 2001 al 2009 è cresciuta dal 32,54% al 37,35, la Liguria (da 30,46% a 37,16), la Lombardia (dal 25,31% al 28,71, la Provincia autonoma di Bolzano (dal 14,09% a 25,49). Solo Trento ha ridotto dell’1,4%. Continuano l’ascesa le Regioni sopra la media. La Campania è riuscita addirittura a guadagnare portandosi dal 61,89% al 62,24. Unica eccezione, la Basilicata, in accentuata fase decrescente, dopo il record negativo del 2003, quando oltre la metà dei parti avveniva con il taglio cesareo. Read the rest of this entry ?

h1

“Crossing border”, una su tre parla italiano – Svezia record per aspiranti mamme single

4 ottobre 2010

Hanno in media 37 anni, sono sposate ed eterosessuali, hanno problemi di fertilità, legati a fattori fisiologici o di età: le chiamano “crossing border” perché per cercare di avere un figlio vanno all’estero. E’ il ritratto di quelle donne che hanno problemi riproduttivi e che emigrano ogni anno oltre confine con la speranza di avere un figlio. Tra queste, una su tre è italiana (31,8%), seguite dalle tedesche (14,4%), olandesi (12,1%) e francesi (8,7%). Read the rest of this entry ?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: